Per raziocinio o per emozione.

Per raziocinio o per emozione.

In realtà i clienti delle banche, in larghissima maggioranza, acquistano i prodotti e i servizi che, con abilità più o meno grande, il personale commerciale offre loro e vende, spesso con riti che hanno molto in comune con le rappresentazioni teatrali. Gli spettatori, nelle loro più o meno comode poltrone o sulle panche degli improvvisati teatri dei nomadi, prendono anch’essi ciò che gli attori offrono loro e la scelta di assistere a questo o a quello spettacolo è assimilabile alla scelta di preferire questa o quella banca. Si sceglie ponendo a confronto i soggetti che offrono determinati prodotti e servizi, in base al tipo di bisogno, al rango o al censo del potenziale cliente, per raziocinio o per emozione sia nell’uno sia nell’altro caso.

Roberto Ruozi, Intermezzo. Tre anni di crisi bancarie, Spirali

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...