Quaranta milioni garantiti.

Quaranta milioni garantiti.

Radiocor – L’ex amministratore delegato di Unicredit, Alessandro Profumo, ha una clausola di manleva per gli atti compiuti durante la sua gestione della banca. Nel firmare le carte del suo addio dal’istituto di piazza Cordusio, secondo quanto risulta a Radiocor, e’ stato dato atto e poi scritto che Profumo ha operato correttamente. La manleva copre tutto il suo operato. Appare quindi difficile che i malumori registrati tra alcuni consiglieri delle varie fondazioni azioniste della banca possano poi sfociare in un’azione di responsabilita’, considerato inoltre che gli atti di Profumo sono stati proposti e approvati dal cda e dalle assemblee della banca, come prevede lo statuto.

Commenti sobri e pacati sulla vicenda imporrebbero di non aggiungere altro a quanto scritto da Radiocor, se non lo splendido commento di Dagospia. Tuttavia, del tutto incidentalmente, giova ricordare che Unicredit ha presentato una semestrale con soli 10,5 miliardi di euro di perdita; che Profumo è banchiere di sincera fede democratica, già McKinsey e, obviously, bocconiano.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...