Prove di blocco del cemento a Rimini.

Prove di blocco del cemento a Rimini.

Il Sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, non si sa quanto strumentalmente (e quanto effettivamente: senza l’accordo del suo partito non si è mai costruito nulla da queste parti) afferma perentorio che “E’ finito il mondo del consumo del territorio legato al mattone: il punto non è bloccare o ingessare ma capire che il mondo è cambiato ed è necessario riqualificare e riusare piuttosto che accumulare espansione.” Non sarebbe male neppure ingessare, in una città che ha deviato persino le strade (v.Renato Serra in zona Lagomaggio ne è un fulgido esempio) per fare posto agli abusi. Il problema rimane la cultura del territorio e degli imprenditori, troppi, legati alla rendita immobiliare. D’altra parte, se Legambiente Emilia-Romagna ci ricorda che Rimini è la provincia più cementificata della Regione, si potrebbe anche dire che:

a)-ci sono troppe case;

b)-ci sono troppe imprese che le fanno;

c)-sarebbe ora che ne saltassero un po’? (o qualcuno ha idee migliori per ridurre l’eccesso di offerta?).

1 Comment »

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...